Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

ULN Consalvo (calcio, Under 17 reg.), Maltese: “Il gruppo è cresciuto nell’ultimo periodo”

Roma – Un altro punticino in carniere per l’Under 17 regionale dell’ULN Consalvo che sta chiudendo il suo campionato con dignità e a testa alta. La formazione capitolina ha pareggiato in casa con l’Atletico Morena al termine di una partita pirotecnica, come racconta il centrale difensivo classe 2007 Federico Maltese. “Il primo tempo è stato abbastanza equilibrato, ma loro a metà frazione sono passati in vantaggio e a quel punto noi ci siamo un po’ spenti. A inizio ripresa è arrivato anche il raddoppio ospite e la partita si è messa davvero in salita, ma nel giro di venti minuti l’abbiamo addirittura ribaltata con un colpo di testa di Presta, un gran tiro di Tomei e una spettacolare punizione di Fiatti. Sul 3-2, mancava poco alla fine e pensavamo di avercela fatta. Stavamo difendendo bene, ma su una palla lunga c’è stata un’indecisione e lì è arrivato il 3-3. Ci siamo rimasti male, potevamo prendere tre punti”. Maltese traccia un bilancio del campionato dell’Under 17 regionale: “Potevamo fare sicuramente di più: i cambi di allenatore non ci hanno aiutato, ma ultimamente le cose sono migliorate ed è arrivato qualche risultato positivo”. Nel prossimo turno l’ULN Consalvo ha un Everest da scalare: “Andremo sul campo dell’Astrea capolista, ma nel calcio mai dire mai. Inoltre all’andata siamo riusciti a pareggiare per 1-1 e questo sicuramente farà entrare in campo i nostri avversari con grande concentrazione. Noi andiamo lì e vogliamo giocarcela a testa alta, pur sapendo che sarà complicatissima”. Maltese è al secondo anno nel club di via del Quadraro: “Ero alla Pro Calcio e, assieme ad alcuni compagni di squadra, abbiamo deciso di venire a giocare qui. Siamo stati bene in queste due stagioni”. Da difensore centrale, Maltese ammira due grandissimi “pari ruolo”: “Di quelli che ho visto giocare, Sergio Ramos e Van Dijk sono certamente i migliori. Ma il mister attualmente mi soprannomina “Mancio”, facendo riferimento a Gianluca Mancini della Roma, e questo riferimento mi fa particolarmente piacere anche perché sono tifosissimo della squadra giallorossa”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: