Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Una “crisi agricola ormai insopportabile”: la protesta degli agricoltori arriva a Valmontone

a cura della redazione

 

U na “crisi agricola ormai insopportabile”. È il grido degli agricoltori e allevatori dell’area di Valmontone che questa mattina sono scesi in strada nell’area dei Macinanti per l’assenza di aiuti di fronte alla stagione di crisi che sta interessando il settore primario.

a San Cesareo

Se la protesta ha sicuramente aspetti economici importanti e prettamente agricoli, di fatto i trattori che manifestano  sottintendono un significato molto diverso: la perdita dell’identità italiana attraverso la perdita di una terra che sta

diventando terra di nessuno, pronta ad essere depredata. Più che una protesta quella degli agricoltori è un’autodifesa, una difesa del territorio, dei confini che evidenzia che l’Italia è oramai diventata una terra di saccheggio: c’è chi arriva e si appropria di ciò che vuole e c’è chi esporta tramite multinazionali sempre più libere di agire.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: