Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Un’altra sala operatoria, più personale e ginecologia: rivoluzione all’ospedale di Palestrina

a cura della redazione

Più personale e una sala operatoria in più. Sono questi provvedimenti della Regione Lazio che potenzia a livello di organico e di strutture il Pronto Soccorso dell’Ospedale Coniugi Bernardini di Palestrina

per andare incontro alle necessità dei pazienti e dei cittadini, la Regione ha scelto di rafforzare i servizi di soccorso cura e prevenzione di prossimità, contribuendo a smaltire i Pronto Soccorso della Capitale e allo stesso tempo di garantire nel territorio un efficiente presidio sanitario.

Nello specifico l’Ospedale di Palestrina potrà contare oltre alla sala operatoria aggiuntiva su un incremento dello staff sanitario quantificabile nelle seguenti unità:

• 2 cardiologi;

• 1 internista;

• 6 anestesisti;

• 7 per i laboratori di analisi;

• 15 in ostetricia;

• 12 in ortopedia;

• 6 al pronto soccorso. 

Potenziamento anche in altri reparti per un totale di 115 unità e l’attivazione h24 del reparto di Ginecologia. 

Marika Rotondi consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia ha commentato: “Un significativo intervento della Giunta Rocca e della Asl Roma 5 segna la ritrovata centralità del nosocomio di Palestrina ed il raggiungimento di un primo obiettivo, che dà grande soddisfazione a tutti coloro che con me, sollecitavano e lavoravano da tempo per il rilancio di questo punto di riferimento della Sanità pubblica in questa area della Provincia di Roma”.