Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Un’estate tra forti odori e miasmi: disagi in molte zone dei Monti Prenestini

Un odore non si può contenere, vaga nell’aria, attraversa comuni e territori e arriva nelle case di tante persone, anche distanti decine di chilometri. Il fenomeno interessa buona parte del territorio dei Monti Prenestini tra Genazzano e San Cesareo dove sono diverse le segnalazioni in questi giorni di miasmi nell’atmosfera.

Nella zona a sud tra Colleferro e Genazzano il fenomeno è conosciuto e proviene dalla discarica di Colle Fagiolara, dove i gas e i cattivi odori generati nel sito in via di chiusura creano enormi disagi ai residenti di questo triangolo di territorio a cavallo tra Valle del Sacco e Monti Prenestini. Ieri sera l’ennesima denuncia sui social del comitato locale: «Aria irrespirabile di notte e senso di malessere”.

Ha contorni invece più misteriosi, da vero “giallo”, invece il caso che riguarda i territori di Colonna e San Cesareo dove da un mese a questa parte l’aria è diventata “irrespirabile”, sia di notte che di giorno. L’ultima segnalazione è arrivata questa mattina sul versante casilino e sulla Frascati Colonna. In queste ore molti cittadini, grazie ai social, stanno inviando decine di segnalazioni ai Comuni di Montecompatri, Colonna e San Cesareo per capire la natura di questi fumi “acri, effetto plastica bruciata o catrame”.

LEGGI ANCHE QUI PER UN APPROFONDIMENTO

??RESTA SEMPRE AGGIORNATO: CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA MONTI PRENESTINI QUI SOTTO??