Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Vaccini over 80, difficoltà a prenotare:_ è polemica


Cosa sta succedendo e le soluzioni

Mentre il Premier Draghi annuncia che tutti i cittadini ultre80enni saranno vaccinati entro aprile, nel Lazio gli utenti segnalano l’impossibilità nel prenotare le vaccinazioni per tale categoria di anziani prima della fine di maggio, e solamente presso due o tre punti vaccinali rispetto alle svariate decine dislocati in tutto il territorio laziale. Lo denuncia oggi il Codacons, che dà voce alle proteste degli utenti.

Chi oggi accede al sito della Regione Lazio per prenotare la vaccinazione anti-Covid ai cittadini over80, si ritrova con pochissimi posti liberi solo in due ospedali romani Asl Roma 1, mentre sono bloccate le prenotazioni in tutti gli altri ospedali e punti vaccinali romani e regionali: Roma 2, Roma3  Roma 4, Roma 5, Roma 6. Nulla a Rieti, Latina, Frosinone, Viterbo e relativi centri vaccinali provinciali come ad esempio Civitavecchia  – spiega il Codacons.

A fronte di una richiesta elevata, quindi, non vi sono disponibilità per le prossime settimane, ma solo in un paio di ospedali romani, a partire dalla fine di maggio. Nelle altre decine di centri vaccinali, non c’è neanche la disponibilità da giugno in poi, perché le prenotazioni sono, di fatto, bloccate.

Questo blocco si è determinato dal 26 marzo, giorno di inizio delle prenotazioni per gli over70 e la settimana successiva degli over65, perché evidentemente, la campagna vaccinale in favore degli over65enni ha di fatto assorbito tutte le disponibilità vaccinali in Regione per le prossime settimane, lasciando meno delle “briciole” agli ultra80enni, nonostante questi siano a tutti gli effetti soggetti a rischio.

Dunque non solo è impossibile per gli over80 prenotare per essere vaccinati entro fine aprile, ma addirittura, ad oggi, non hanno neanche la possibilità di prenotare per giugno.

Un corto circuito che sta creando disagi alla popolazione, mettendo a rischio la salute dei cittadini più anziani, e contro il quale chiediamo immediate misure da parte della Regione, inserendo subito nel sito della Regione Lazio la priorità assoluta per la prenotazione over80, così come ribadito ieri da Draghi insieme all’annuncio della Direttiva che sta emanando il Commissario Figliuolo – conclude il Codacons.