Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Valmontone, Eleonora Zianna sceglie Italia Viva

Riceviamo e pubblichiamo

La Consigliera Comunale valmontonese, Eleonora Zianna, già Assessore alle passate Amministrazioni comunali della cittadina laziale, ha ufficialmente comunicato la sua adesione al progetto politico di Matteo Renzi.

G: Salve Eleonora, la domanda di apertura è abbastanza semplice: perché questa sua decisione?

E: Da quando mi sono avvicinata alla politica, mi sono sempre riconosciuta negli ideali del centro sinistra e sono stata, per un periodo, anche tesserata al Partito Democratico. In questi miei annidi impegno politico, nell’ambito dell’Amministrazione Latini, ho sempre lavorato bene con il PD e non ho nulla da recriminare; tuttavia, negli ultimi tempi, la linea politica del partico ha preso una direzione nella quale non mi ci ritrovo più e ho sentito la necessità di cercare nuove prospettive per poter continuare a dare il mio contributo. Probabilmente io sto vivendo, ora, le stesse sensazioni vissute da chi, nel 2019, ha dato vita al progetto politico di Italia Viva proprio staccandosi dal PD.

G: Come ha maturato questa sua scelta?

E: Da qualche tempo, anche spinta da mia sorella Elisa, renziana dalla prima ora, ho iniziato a riflettere su questa possibilità della quale ne ho parlato con la famiglia, con gli amici e con l’ex Sindaco Alberto Latini che è sempre stato per me un punto di riferimento. Ed è stato proprio Alberto ad incoraggiarmi ed appoggiarmi in questa decisione al punto che abbiamo concordato di portarla avanti insieme: lui con la sua forza, io con il mio entusiasmo!

Dopo aver maturato questa decisione ho avuto l’opportunità di incontrare l’on. Maria Elena Boschi, capogruppo di Italia Viva alla Camera dei Deputati, che ringrazio per la disponibilità e gentilezza con la quale mi ha accolta, cosa non scontata al giorno d’oggi, alla quale ho comunicato la nostra intenzione di dare il nostro contributo al progetto politico di Italia Viva. 

G: A questo punto, considerando che questa scelta riguarda anche Alberto Latini e considerando il vostro importantissimo ruolo all’interno dell’Amministrazione Bernabei, cosa accadrà all’interno di questa maggioranza?

E: Assolutamente nulla. Io ed Alberto facciamo parte di questa maggioranza che abbiamo contribuito a far nascere in continuità con le passate amministrazioni Latini ed all’interno di questa squadra abbiamo voglia di continuare a lavorare con tutta la nostra forza ed il nostro impegno. Le scelte di politica nazionale afferiscono ad altri ambiti, il patto di governo della nostra città si basa, invece, sulla coerenza del progetto politico che abbiamo messo in campo tutti insieme dieci anni fa!

G: Quali sono le sue aspettative, le sue visioni, per il futuro?

E: Nei dieci anni di esperienza fatta con l’Amministrazione Latini, prima come consigliere e poi come assessore, ho avuto la fortuna di comprendere meglio i meccanismi della politica e se da una parte, grazie al grande esempio di Alberto, ho capito cosa significa amministrare, dall’altra non è mai venuta meno la mia attenzione verso temi anche molto più grandi. Purtroppo oggi la geopolitica ci sta mettendo davanti delle situazioni che qualche anno fa non avremmo mai immaginato di dover affrontare ed a livello locale amministrare diventa sempre più difficile soprattutto considerando la situazione economica in cui versa il nostro paese. Quindi penso che, oggi, l’impegno politico debba fondarsi sul lavoro e sull’ascolto ma fondamentale è anche avere una visione di sviluppo in grado di dare prospettive al nostro paese. Prospettive che dovranno porre la persona al centro di qualsiasi progetto, combattendo disuguaglianze ed ogni forma di discriminazione e che, nel contempo, dovranno stimolare e sostenere l’iniziativa economica e l’impresa come strumento essenziale per la crescita. Anche a livello locale, ad un grande lavoro svolto a servizio dei nostri concittadini, va affiancata una visione di sviluppo in grado di dipingere la Valmontone del futuro. 

La sfida più grande che ci troviamo ad affrontare è senza dubbio il cambiamento climatico e ritengo che ci sia ancora molta strada da fare al riguardo. La politica deve impegnarsi attivamente per sensibilizzare i cittadini sull’importanza della salvaguardia del nostro ambiente; ciò implica promuovere una corretta gestione delle risorse, incoraggiare uno stile di vita più sostenibile e intensificare la tutela del nostro ambiente per le generazioni future. 

Ciascuno di noi può fare la differenza e cambiare le cose, migliorando le nostre abitudini quotidiane e avendo rispetto per l’ambiente circostante, per noi stessi e per gli altri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: