Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Valmontone, gli studenti del Madre Teresa di Calcutta incontrano la polizia

a cura della redazione

 

Nella mattinata del 17 gennaio presso il Teatro Comunale di Valmontone gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Madre Teresa di Calcutta” hanno incontrato l’Assistente Capo Coordinatore della Polizia Postale di Roma, dott. Emiliano Farascioni. L’incontro si inserisce in una serie di iniziative previste dall’Istituto per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo nelle scuole. 

a Valmontone

Un intenso momento di formazione e confronto che ha interessato, coinvolto e commosso tutti gli studenti delle classi quinte di tutti i plessi della Scuola Primaria e delle classi della Scuola secondaria di Primo Grado “G. Zanella”.

La Dirigente Scolastica, Prof.ssa Antonietta Fusillo, ha aperto l’incontro con le seguenti parole: “Cari ragazzi, quella dell’adolescenza e della preadolescenza, la vostra età, è un momento
difficile, fatto di cambiamenti repentini, turbolenze, insicurezze ma anche grandi sogni, desideri brucianti e passioni vitali. È l’età in cui quasi tutti desiderano avere poteri eccezionali per potersi difendere e farsi conoscere dagli altri… è da qui che dovete partire per essere UNICI, e se qualcuno ostacola queste cose, parlatene con un adulto, anche se  a volte la vergogna e il senso di umiliazione prevalgono e non si ha il coraggio di denunciare, per questo è di fondamentale importanza conoscere il bullismo e parlarne!”.

Gli alunni hanno avuto l’opportunità, per circa due ore, di ascoltare spiegazioni e fatti relativi al bullismo e ai pericoli insiti nell’uso dei social e della rete, con il costante invito a stabilire rapporti sinceri, reali, improntati al rispetto e alla condivisione, e a valutare attentamente ciò che accade loro. L’incontro è il primo appuntamento di una lunga serie che mira, con varie modalità, a dare ai ragazzi le conoscenze relative al fenomeno del bullismo e stimolare le loro riflessioni affinché diventino potenti strumenti per prevenirlo e contrastarlo.

Un ringraziamento particolare va alla referente del progetto, professoressa Maria Letizia Promutico, all’Amministrazione comunale e all’Assessore Laura Mujic che hanno patrocinato l’iniziativa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: