Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Vandali a Palestrina, nuovo episodio shock: si stringe il cerchio

Un patrimonio pubblico e beni privati depredati dai vandali. Gli episodi di teppismo e inciviltà registrati a Palestrina stanno assumendo i contorni di un vero e proprio allarme sociale. Dopo il fenomeno delle discariche in periferia, i casi di rissa e i danneggiamenti ai monumenti della città, ora fa discutere l’operato di una presunta banda di teppisti, autrice di una serie di danneggiamenti alle auto nel quartiere Borgo.

Gli ultimi fatti risalgono a venerdì notte, quando un gruppo di persone, presumibilmente a bordo di un’auto, ha raggiunto via del Borgo di notte con l’obiettivo di danneggiare le auto parcheggiate a ridosso delle mura del Santuario della Fortuna Primigenia. Secondo le prime informazioni, alcune telecamare presenti nell’area avrebbero ripreso la scena e le immagini sono ora al vaglio delle forze dell’ordine: la targa dell’auto sarebbe stata registrata e ora si indaga per risalire ai responsabili.

Gli autori sarebbero “adulti”, o meglio, maggiorenni. Secondo le prime testimonianze sarebbero almeno dieci le auto oggetto di questo brutale gesto. I teppisti si sono divertiti a colorare fari, specchietti e fiancate delle auto utilizzando diversi colori, arrecando ingenti danni alle autovetture, alcune anche di nuova immatricolazione. I carrozzieri che hanno riparato i danni su alcune auto affermano che si tratterebbe di una vernice molto aggressiva, che se non trattata nelle prime 48 ore recherebbe danni seri alla carrozzeria.

Si tratta dell’ennesimo episodio nell’area. Alcuni testimoni raccontano in passato di aver subito danneggiamenti alle proprie vetture con chiodi o oggetti appuntiti. Per ora non ci sarebbero testimoni diretti della scena, ma i carabinieri hanno aperto un fascicolo per risalire agli autori di simili episodi nell’area. Si indaga anche su collegamenti con altri episodi simili avvenuti in zona negli ultimi dieci giorni.

Già un anno fa, l’ex maggioranza guidata dal sindaco Adolfo De Angelis aveva rivolto un appello alla cittadinanza e alle famiglie chiedendo a tutti una collaborazione per punire e denunciare questi numerosi episodi di vandalismo. Si continua a indagare sulla vicenda.

??RESTA SEMPRE AGGIORNATO: CLICCA MI PIACE ALLA PAGINA MONTI PRENESTINI QUI SOTTO??