Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Via libera alla Cisterna Valmontone. Il sindaco: “Un’opera strategica”


La ricostruzione della lunga e travagliata storia. Ora il Governo ha messo la parola fine

Negli anni è sempre stata definita come un “miraggio”, per le difficoltà della sua realizzazione, le opposizioni degli ambientalisti e i continui intralci burocratici e legali nelle singole gare. Oggi a distanza di 40 anni dalle prime progettazioni la Cisterna Valmontone è una realtà, almeno sulla carta.

L’opera infrastrutturale compare infatti nel DL Semplificazioni presentato ieri dal Governo, che ha messo nero su bianco la parola fine a un lungo e travagliato iter.

Quando per una delle opere più tormentate d’Italia sembrava finalmente vicina l’apertura dei cantieri a settembre era infatti arrivata una sentenza del Consiglio di Stato che aveva annullato l’aggiudicazione dell’appalto. Il progetto per il collegamento autostradale è impantanato da 17 anni ed è già costato oltre 50 milioni di euro per la sola progettazione, con sprechi stimati dalla Corte dei Conti in circa venti milioni. Nel 2016 la gara da 2,7 miliardi per la progettazione esecutiva, realizzazione e gestione dell’opera era stata infine aggiudicata al Consorzio Sis, un raggruppamento italo- spagnolo che unisce la Sacyr Construccìon, la Sipal e la Inc, ma il gruppo guidato da Salini Impregilo, comprendente i gruppi Astaldi, Pizzarotti e Ghella, ha fatto ricorso. Sconfitta al Tar lo scorso anno, Salini ha fatto appello e, dopo un’indagine affidata da Palazzo Spada alla Banca d’Italia, ha ora ottenuto l’annullamento della gara.

Oggi è prevalsa la soluzione “in house” della Regione Lazio che ha ricevuto il sostegno da parte del Governo.

Si tratta di una straordinaria occasione di crescita e di sviluppo per la nostra regione. Abbiamo avuto ancora una volta la dimostrazione dell’attenzione dell’esecutivo nei confronti del Lazio. Un provvedimento per il quale ringrazio il Governo perché permetterà al nostro territorio di fare investimenti, aprire cantieri, creare occupazione e migliorare la qualità dei servizi offerti ai cittadini”.

Il presidente Nicola Zingaretti

Soddisfazione anche da parte del sindaco di Valmontone Alberto Latini.

Finalmente possiamo dire di aver messo un punto a una lunga e travagliata vicenda – dichiara a Monti Prenestini il primo cittadino di Valmontone. La Cisterna Valmontone assume un valore strategico nel futuro della nostra città e andrà sicuramente ad alleggerire una viabilità che oggi è diventata insostenibile nel quadrante del casello autostradale. L’avvio di un’infrastruttura è sempre una notizia positiva per un Comune – aggiunge Latini – specie in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo. Ora guardiamo al futuro con più ottimismo e siamo pronti a fare tesoro di questa grande opportunità”.

SEGUI MONTI PRENESTINI BASTA METTERE MI PIACE

9 Luglio 2020
Arriva lo stop serale alla Metro C: tutte le info
9 Luglio 2020
Zagarolo, dalla Regione Lazio 150mila euro per la riqualificazione del parco nel bosco comunale

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *