Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Vincono 5 milioni al Gratta e vinci ma poi litigano: la storia di due camionisti

a cura della redazione

Se vinciamo, facciamo a metà”, la promessa che si erano fatti. Ma alla prova dei fatti, il patto è saltato: uno dei due ha infatti vinto ben cinque milioni di euro, ma non ha diviso la vincita.

E’ la storia raccontata sul Messaggero da Camilla Mozzetti e i protagonisti sono due camionisti, Massimo e Pierluigi.

La vincita dopo numerosi tentativi fatti dai due a un bar in zona La Romani a avviene davvero ed e’ pari a 5 milioni di euro.

Massimo decide di fare un regalo all’amico e acquista un’autofficina con i soldi del Gratta e Vinci: “Mi disse che voleva acquistare un’autofficina, lui era il titolare io figuravo come dipendente. Non avevo nulla per dimostrare che avevo partecipato all’acquisto di quei biglietti così lo presi come un atto di gentilezza anche se poi ho cercato di chiederli i soldi, comunque cercammo il locale e lo trovammo. Impiegammo appena quattro mesi e l’autofficina dopo la vincita di maggio fu aperta a ottobre. Dopo quattro mesi pretese di vendere l’attivitò, io mi opposi e fui anche minacciato di morte con persone che si sono prese almeno il 60 per cento dell’attrezzatura”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: