Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

title-image

Blog

Vinointorno si conferma un evento di eccellenza in provincia di Roma: successo per l’ottava edizione

Verrà ricordata come l’“edizione della ripartenza”, quella del post pandemia che ha visto il mercato del vino in un rinnovato fermento imprenditoriale. Vinointorno a Olevano Romano si conferma una manifestazione di eccellenza in provincia di Roma sulla cultura enologica.

Domenica si è chiusa la tre giorni della rassegna nazionale organizzata da Extrawine con la collaborazione del Gourmet Errante, nata con l’idea di offrire un contributo all’educazione al gusto e all’attenzione per piccole produzioni artigianali di qualità.

220 aziende partecipanti, 640 vini esposti e migliaia di visitatori. I numeri spiegano solo in parte il successo di una manifestazione arrivata alla sua ottava edizione.

La prima novità di quest’anno è stata la location: nella cornice storica dell’ex frantoio Bonuglia aziende, piccoli produttori e appassionati si sono confrontati grazie all’organizzazione di eventi, degustazioni, lezioni e momenti di formazione.

Un viaggio a 360 gradi “intorno” al mondo del vino e alle Terre del Cesanese che ospitano questa prestigiosa manifestazione.

“Non era facile ripartire dopo la pandemia – spiega Enrico Carletti, coordinatore dell’evento Vinointorno – ma possiamo ritenerci soddisfatti per l’ottimo afflusso di persone interessate. Da otto anni cerchiamo di stimolare il territorio a una cultura del vino, grazie alla collaborazione con esperti e sommelier di livello nazionale. L’obiettivo – aggiunge Carletti – è valorizzare le tipicità locali mettendo in contatto le nostre aziende con quelle del panorama nazionale”.

Nella giornata di ieri è stata presentata la terza edizione della guida “I luoghi del Cesanese” curata da Carlo Zucchetti e Pasquale Pace.  Sono state premiate le aziende e i vini del territorio, ma anche eccellenze gastronomiche come Giovanni Milana di Sora Maria e Arcangelo, proclamata migliore trattoria d’Italia.

Grande successo ha riscosso infine l’evento Cesanese extreme, una degustazione verticale/orizzontale dedicata a tre annate (2008, 2009, 2010) di nove aziende del “vino più intrigante del Lazio”. Una vera e propria fotografia sull’evoluzione del Cesanese e sulle nuove prospettive di invecchiamento di etichette che hanno investito in questi anni sulla qualità.