Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Vis Casilina (calcio, Prima cat.), Torroni: “Impresa sfiorata col Palestrina, meritavamo di fare punti”

Roma – L’ultimo turno del 2023 non ha sorriso alla Prima categoria della Vis Casilina. La squadra di mister Roberto Papotto ha ceduto per 3-2 contro la capolista Palestrina nel match casalingo di ieri pomeriggio. A commentare la sfida è il centrale difensivo classe 1993 Gabriele Torroni, uno degli ultimi arrivati nel gruppo capitolino. “Abbiamo cominciato molto bene la partita andando in vantaggio con un gol di Panariello e poi, dopo il pareggio ospite, tornando avanti con il sigillo di Sbraglia. All’intervallo col mister e gli altri compagni ci siamo detti di continuare a giocare come stavamo facendo, ma purtroppo nella ripresa abbiamo pagato la condizione non perfetta e gli infortuni di alcuni ragazzi, senza dimenticare che questo è un gruppo molto giovane e ogni tanto pecca di esperienza. Poi ovviamente di fronte avevamo la prima della classe che anche ieri ha dimostrato di meritare la posizione che occupa e che ha ribaltato il risultato con un gol a due minuti dal novantesimo. Anche stavolta, esattamente come successo in precedenza col Semprevisa secondo della classe (nel match perso in extremis per 2-1, ndr), ce la siamo giocata alla pari con la squadra più forte del campionato”. Ora la Vis Casilina proverà a recuperare un po’ di acciaccati durante la sosta e poi riprenderà il percorso dalla trasferta di Cori: “La salvezza è assolutamente alla portata di questa squadra – dice Torroni – Il nostro obiettivo nella seconda parte di stagione è scalare posizioni in classifica. Abbiamo conquistato 15 punti finora, ma ce ne mancano tra i sei e gli otto: in giro non ho visto squadre così superiori alla nostra”. Il centrale parla del suo approdo alla Vis Casilina: “Sono legato da un rapporto di stima di vecchia data col presidente Enrico Gagliarducci e dopo due anni e mezzo di stop per motivi personali ho deciso di tornare a giocare: mi anima una grande passione, qui ho trovato un gruppo molto sano e un allenatore serio e preparato come mister Papotto. Il presidente ha fatto un lavoro importante con questo club, puntando con forza sui giovani e tornando a riempire il De Fonseca”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: