Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Vis Casilina (calcio, Under 15), Graziani è felice: “La sfida con il Tor Sapienza ci dà convinzione”

Roma – Due esami superati per l’Under 15 provinciale della Vis Casilina. I ragazzi di mister Massimiliano Graziani, domenica scorsa, hanno ottenuto un prezioso 2-2 sul campo del Tor Sapienza: “Una prestazione molto incoraggiante – sottolinea l’allenatore – Abbiamo affrontato in campo esterno la squadra dominatrice dello scorso campionato Under 14 che tra l’altro è guidata dallo stesso allenatore e ottenne l’unica sconfitta proprio per mano della Vis Casilina. Siamo andati sotto al decimo minuto, ma poco più tardi abbiamo pareggiato con un guizzo di Sovrano. Il Tor Sapienza, dopo tre minuti, è tornato in vantaggio su calcio di rigore, ma un gran gol di Fiorentini ci ha rimesso in parità già prima dell’intervallo. Nella ripresa, è vero che c’è stata una bella parata del nostro Rovere, ma pure noi abbiamo avuto due o tre occasioni per vincere e la stessa cosa era accaduta anche nel match precedente con l’Accademy Certosa, subendo la rete del pareggio a due minuti dalla fine”. A questi pesanti pareggi, la squadra di mister Graziani ha aggiunto anche la vittoria netta della prima giornata sul campo del Palestrina: “Se riusciamo ad avere il gruppo al completo non siamo una squadra facile da battere – dice Graziani – Stiamo facendo molto bene a livello tattico, ma dobbiamo essere più incisivi in fase offensiva. Usciamo dalle ultime due partite con una bella convinzione. Siamo forse nel girone più difficile dell’intera categoria provinciale, ma credo che nei primi cinque posti possiamo arrivarci”. Adesso il campionato osserverà un week-end di sosta: “Non è il massimo fermarsi dopo tre settimane, ma non possiamo farci molto. Si tornerà in campo il 12 novembre con l’Atletico Le Palme, ma giocheremo un’amichevole in questo fine settimana e poi cercheremo di farci trovare pronti per il ritorno alle gare ufficiali. I ragazzi sono sempre presenti agli allenamenti e anche chi sta fuori segue le partite ed è partecipe alla vita di gruppo e questo è un aspetto molto importante”.