Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Volley Club Frascati, una festa “istituzionale” per la promozione della prima squadra femminile

Frascati (Rm) – Una location prestigiosa come quella delle “Mura del Valadier”. Così il Volley Club Frascati e il presidente Massimiliano Musetti hanno voluto celebrare venerdì scorso la promozione della serie C femminile, tornata a distanza di quasi dieci anni nei campionati pallavolistici nazionali. A presenziare all’evento c’erano l’intero staff dirigenziale del club tuscolano, lo staff tecnico e le ragazze protagoniste della bellissima cavalcata che ha riportato il Volley Club Frascati in serie B2. A “omaggiare” le campionesse tuscolane erano presenti anche la sindaca di Frascati Francesca Sbardella, l’assessore alle Politiche sociali Matteo Filipponi, il consigliere delegato allo Sport Riccardo Tomei, il fiduciario del Coni per il Comune di Frascati Sergio Sacchetti e i presidenti Andrea Burlandi (Fipav Lazio) e Claudio Martinelli (Fipav Roma). “Questa serata vuole essere un modo da parte mia e di tutto il club di ringraziare le ragazze e lo staff tecnico per la fantastica annata appena conclusa – ha detto il presidente Massimiliano Musetti – Sono convinto che il lavoro, l’abnegazione e il sacrificio paghino sempre. Queste ragazze hanno una responsabilità notevole visto che fungono da esempio e punto di riferimento per le tante giovanissime atlete che fanno parte del nostro settore giovanile. In vista della prossima stagione daremo continuità a questo progetto sportivo confermando coach Stefano Morini e il blocco del gruppo che ci ha portato in serie B2, convinti di poter fare una buona figura anche nella categoria nazionale dove terremo alto con orgoglio il nome della città di Frascati. D’altronde questa è una delle società più antiche del Lazio e non solo essendo nata nel 1967 e l’auspicio è anche che i ragazzi della prima squadra maschile, attualmente in serie C, possano fare al più presto il salto nelle categorie nazionali”. La serata di venerdì con un ricco buffet e con l’augurio di poter organizzare nuovi “eventi celebrativi” al più presto, magari già nella prossima stagione.