Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Zagarolo al centro di un progetto universitario per lo sviluppo sostenibile

a cura della redazione

 

Nell’Aula del Direttore del Dipartimento di Ingegneria civile di Roma Tre, la Città di Zagarolo (rappresentata dal Sindaco Emanuela Panzironi e dal Consigliere Alberto Iacovacci) ha fatto un deciso passo avanti verso un futuro più sostenibile. 

Grazie al progetto “VAGARE” (Valorizzazione Green di Aree fragili) al quale la Città aveva aderito alla fine del 2020, il gruppo di Ricerca coordinato dal Prof. Andrea Benedetto di Roma Tre e dalla Prof.ssa Claudia Mattogno dell’Università Sapienza, ha illustrato le ipotesi operative a cui è pervenuto per porre rimedio alle fragilità idrogeologiche rilevate e alla creazione di una viabilità più sostenibile sull’intero territorio di Zagarolo.

Un Convegno e una mostra, concordati per Sabato 15 Aprile, serviranno ad illustrare a tutta la cittadinanza i risultati complessivi del progetto e a raccogliere tutti i suggerimenti e le riflessioni che si vorranno avanzare.

Un ulteriore passo nella stessa direzione è inoltre stato concordato grazie all’adesione ad un secondo progetto di ricerca, denominato “RESCUE_SAT”, che gli stessi Docenti inoltreranno all’Agenzia spaziale italiana per prevenire i rischi idraulici e idrogeologici del territorio attraverso indagini condotte con i più avanzati strumenti di indagine oggi a disposizione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: