Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Zagarolo celebra Goffredo Petrassi, “il maestro dei maestri”

a cura della redazione

 

A Roma la prima conferenza stampa dedicata al M° Goffredo Petrassi per annunciare le attività artistiche pianificate nel biennio 2023/2024 finalizzate a celebrare i venti anni dalla morte e i centoventi anni dalla nascita del compositore. (Goffredo Petrassi 1904 – 2003).

L’incontro informativo con i mass media e il pubblico avverrà venerdì 3 marzo alle 17.30 presso la Sala eventi “Musicopaideia” all’interno di una delle più importanti aree dedicate alla musica dal vivo nel cuore di Roma, “La stanza della musica”, situata in una posizione tanto strategica quanto importante dal punto di vista storico, proprio dirimpetto al Conservatorio Santa Cecilia in via dei Greci 36.

 

a Zagarolo

L’iniziativa ben si colloca in un percorso di promozione culturale e turistica del territorio fuori Roma, già avviato dall’Amministrazione comunale attraverso il progetto “Off Rome Tour”, che ha consentito di ideare specifici progetti declinati in “vie tematiche” tra queste ricordiamo “La Via della Musica”. Questo ha consentito di creare importanti connessioni con la capitale integrando quei servizi di accoglienza e ricettività indispensabili per lo sviluppo dell’area metropolitana.

La proposta del Comune di Zagarolo consente ora la definizione di una nuova rete di associazioni e imprese che intorno alla figura di Goffredo Petrassi potrà rappresentare un ulteriore movente per proseguire nella direzione intrapresa.

Così il tutto parte dal Comune di Zagarolo, il paese che diede i natali a Petrassi, e si sviluppa su proposta del delegato alla Cultura Alessandro D’Ambrosi con il patrocinio della Città Metropolitana di Roma Capitale, il Ministero della Cultura e la Regione Lazio.

“Mi auguro che la memoria storica di Goffredo Petrassi possa essere mantenuta viva da questa ed altre attività, nel tempo rappresentano certamente il giusto e meritato tributo ad un artista che ha saputo essere un punto di riferimento della composizione musicale del Novecento italiano ereditando gli insegnamenti del suo Maestro Alfredo Casella, uno dei padri del neoclassicismo” – così Alessandro D’Ambrosi che ha lasciato una dichiarazione alla nostra testata.

Saranno presto programmati convegni, concerti, masterclass, work shop, visite guidate e molte altre iniziative incentrate sulla figura del compositore di scuola romana forse un pò trascurato dalle nuove generazioni.

Il progetto denominato “Petrassi, il Maestro dei Maestri” prevede il coinvolgimento di diverse organizzazioni che da tempo operano nel settore della musica, dell’editoria, dello spettacolo e del management, tra queste i network di Off Rome Tour, dell’A.Gi. Mus, del Circolo Culturale “Lya De Barberiis”, Libera Università del Cinema, Amici di Zagarolo, Musicopaideia editore, il Ventaglio e NeoClassica.

Previste diverse personalità della politica e delle istituzioni tra queste il Sindaco di Zagarolo Emanuela Panzironi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: