Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Zagarolo, chiede denaro a un 62enne poi gli sfascia l’auto: la follia di un giovane


Arrestato dai carabinieri per tentata estorsione: ecco la storia

Un 28enne, con precedenti, residente a Valle Martella, comune di Zagarolo, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Colonna con l’accusa di tentata estorsione.

Il giovane, con problemi legati all’uso di sostanze stupefacenti, da qualche giorno, stava incalzando un suo conoscente – un 62enne del posto – per convincerlo a fargli acquistare un fantomatico televisore al prezzo di 100 euro.

Non essendo interessato all’acquisto, ma soprattutto per porre fine ai continui appostamenti che il giovane gli tendeva, sempre per proporgli l’”affare”, il 62enne gli ha regalato 50 euro, chiedendogli di farla finita con il suo comportamento molesto.

Per tutta risposta, il ragazzo, dopo pochi minuti, si è presentato sotto casa della vittima, pretendendo con veemenza altro denaro, proferendo minacce e iniziando a danneggiare la sua auto, colpendola più volte con una chiave inglese.

Per tutta risposta, il ragazzo, dopo pochi minuti, si è presentato sotto casa della vittima, pretendendo con veemenza altro denaro, proferendo minacce e iniziando a danneggiare la sua auto, colpendola più volte con una chiave inglese.

Il 62enne, vista la situazione, ha immediatamente chiesto aiuto al “112” e i Carabinieri della Stazione di Colonna, già nella zona per i quotidiani servizi di controllo del territorio, sono intervenuti in pochi istanti bloccando l’esagitato.

Il giovane è stato posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

(foto d’archivio)

17 Maggio 2020
Acea, nuovi prelievi alla fonte del Pertuso: la protesta degli ambientalisti
17 Maggio 2020
San Cesareo, nuova chiusura del casello autostradale

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *