Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Zagarolo, cittadini si incatenano sotto il Comune. “Chiarezza sulla gestione dell’acqua”


Alcuni residenti di valle Martella manifestano in centro. Intervengono le forze dell’ordine

Come un anno fa una nutrita delegazione di cittadini dell’area di Valle Martella è tornata a manifestare sotto al Comune di Zagarolo. Questa volta l’oggetto della protesta non riguarda le buche, ma le nuove comunicazioni di Acea sull’installazione di “misuratori idrici ai sensi del nuovo regolamento”. In sostanza la società dell’acqua chiede ai cittadini l’installazione di nuovi contatori, con la previsione di altre possibili spese per “la messa a dimora e l’installazione di impianti di accumulo e sollevamento”. Una voce, quest’ultima, che ha mandato su tutte le furie l’ex consigliere Giovanni Luciani, che alla guida di una delegazione composta da una trentina di persone ha presidiato la piazza del Comune.

Durante la manifestazione alcuni cittadini si sono incatenati al corrimano della scalinata del Comune. Sono seguiti momenti di tensione, che hanno visto l’intervento del sindaco Lorenzo Piazzai e delle forze dell’ordine.

Il primo cittadino si è dimostrato comprensivo e ha chiesto ulteriori delucidazioni ad Acea sul piano di interventi. Al momento l’installazione dei contatori sembra essere sospesa, ma i cittadini non si danno per vinti.

Continueremo a vigilare perché non siamo nelle condizioni di poter accettare un’ingiustizia del genere dopo anni di soprusi e disagi. In caso contrario siamo pronti a fare anche le barricate sulla Prenestina”

Giovanni Luciani

SEGUI MONTI PRENESTINI BASTA METTERE MI PIACE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: