Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Zagarolo, investita e uccisa da un’auto: la famiglia cerca testimoni

a cura della redazione – riceviamo e pubblichiamo

 

Cos’è successo lunedì 12 giugno, poco dopo le 11 del mattino, lungo via Gallicano? Com’è possibile che un pedone che camminava a bordo strada, in pieno giorno, su un rettilineo e per di più con una giacca di color rosso fluorescente, sia stato travolto e ucciso da un’auto? A lanciare l’appello ad eventuali testimoni della tragedia i familiari di Anna Santori, la sessantacinquenne di Zagarolo, in provincia di Roma, vittima dell’investimento che ha scosso tutta la sua città, dov’era conosciuta e ben voluta da tutti anche per la sua attività di parrucchiera a domicilio, un servizio prezioso soprattutto per le persone anziane.

 

a Zagarolo

La donna, lunedì mattina, stava proprio rientrando a casa a piedi dopo essere stata da una cliente e procedeva in direzione Colonna quando, nel territorio comunale della stessa Zagarolo, è stata appunto investita dalla conducente di una Smart: un impatto violentissimo in seguito al quale la sessantacinquenne è rovinata esanime sull’asfalto. Sono subito scattati i soccorsi, l’ambulanza del 118 è sopraggiunta dopo circa un quarto d’ora e dopo pochi minuti è arrivato anche l’elisoccorso, ma nonostante tutti i tentativi di rianimarla da parte dei sanitari, continuati per una buona mezzora, per lei non c’è stato nulla da fare e ai medici non è rimasto che dichiararne il decesso a causa dei gravissimi politraumi riportati. Sul posto anche gli agenti della polizia locale di Zagarolo, che hanno effettuato i rilievi.

a Palestrina

La Procura di Tivoli, per il tramite del Pubblico Ministero dott. Gabriele Iuzzolino, ha subito aperto un procedimento penale per l’ipotesi di reato di omicidio stradale in capo all’automobilista, finora però i congiunti di Anna Santori non hanno ricevuto alcuna comunicazione, compresa quella per l’eventuale autopsia, e non è ancora giunto il nulla osta per la sepoltura. Ma, soprattutto, sanno ben poco della dinamica di un incidente di cui non riescono a capacitarsi, anche se quella strada priva di marciapiedi e dove la gente corre è notoriamente pericolosa per i pedoni: di qui la loro richiesta, avanzata anche sui social, di poter ricevere qualche indicazione in più da chi possa eventualmente aver assistito al fatto, considerato anche che via Gallicano è percorsa da migliaia di veicoli ogni giorno.

Anna Santori, che non era sposata e non aveva figli, lascia in un dolore immenso il fratello con cui viveva a Zagarolo, la sorella e due amatissimi nipoti i quali, per essere assistiti, fare piena luce sui fatti e ottenere giustizia, attraverso il responsabile della sede di Roma, Angelo Novelli, si sono affidati a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini. Chi avesse informazioni utili può chiamare anche il numero verde di Studio3A, 800090210.