Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Not Found"]

Anche Poli in marcia a Milano per dire no all’odio e al razzismo

Anche Poli in marcia a Milano per dire no all’odio e al razzismo


Sindaco e vice in viaggio per testimoniare la solidarietà di piccoli, medi e grandi comuni alla senatrice a vita Liliana Segre


Il sindaco di Poli Federico Mariani, e la vicesindaca Barbara Cascioli, hanno sfilato questo pomeriggio a Milano insieme a più di 600 sindaci (forse mille), e a loro rappresentanti, per testimoniare la solidarietà di piccoli, medi e grandi comuni alla senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta al campo di sterminio nazista di Auschwitz, e oggi sotto scorta a causa di ripetute minacce antisemite.

“Il Comune di Poli partecipa alla manifestazione “L’odio non ha futuro” – ha dichiarato il sindaco – con lo scopo di stigmatizzare la barbarie dei campi di concentramento, ma con la nostra presenza intendiamo anche contrastare tutte quelle forme di bestialità e di prevaricazione che sono riaffiorate di recente, o che forse non si sono mai sopite, e che si sono manifestate con gli episodi di razzismo e disprezzo culminati nelle intimidazioni alla senatrice a vita”.



Il corteo ha preso le mosse da piazza Mercanti, intorno alle 17.30, per proseguire verso piazza del Duomo e imboccare la galleria Vittorio Emanuele II. Si è concluso in piazza della Scala con l’intervento di Beppe Sala, sindaco di Milano, che ha ringraziato le delegazioni venute da lontano, e di Liliana Segre.

“Siamo qui – ha commentato la Segre intervenendo dal palco di piazza Scala – a parlare di amore e non di odio, lasciamolo agli anonimi da tastiera”. E ancora: “L’odio si combatte anche tenendo viva una memoria condivisa delle tragedie che le generazioni passate hanno patito proprio per la predicazione dell’odio, che passa dall’indifferenza”.

La manifestazione si è conclusa con la grande piazza gremita che ha intonato l’inno d’Italia e poi ”Bella Ciao”.

La “marcia dei sindaci” è stata organizzata dal Comune di Milano in collaborazione con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), le Autonomie Locali Italiane (ALI) e l’Unione Province Italiane (UPI).

10 Dicembre 2019
Nuova discarica, Roma non decide. Tensione con la Regione e spettro commissariamento
11 Dicembre 2019
Sisto, il poeta di Cave pubblica una nuova raccolta di poesie ed è subito un successo

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *