Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Castel San Pietro Romano nel calendario dell’Arma dei carabinieri 2020


Uno scatto in piazza San Pietro fa il giro d’Italia


Un omaggio a Castel San Pietro Romano e a uno dei suoi gioielli urbanistici: piazza San Pietro. Tra le 12 fotografie scelte per il calendario da tavolo dell’Arma dei carabinieri 2020 figura anche il piccolo paesino dei Monti Prenestini, nominato tra i Borghi più belli d’Italia e primo classificato ai Borghi del Mediterraneo.

La foto, scattata sotto il palazzo trasformato in caserma nella celebre pellicola “Pane, amore e fantasia”, ritrae due carabinieri in compagnia di alcune donne al mercato locale. Una scena “romantica” che sottolinea il profondo legame dell’Arma con le comunità locali e in particolare con Castel San Pietro Romano, sede, almeno nell’immaginario collettivo, di una delle caserme più celebri d’Italia.

Ringrazio l’Arma per il gradito omaggio, il Comando dei carabinieri e in particolare il capitano Paolo Zupi per il servizio attento e continuo sul territorio. Siamo soddisfatti e orgogliosi che il nostro paese sia stato scelto all’interno di questa prestigiosa pubblicazione a livello nazionale. Come sindaco di Castel San Pietro Romano intendo rivolgere ai carabinieri di tutta Italia il mio più grande augurio per il 2020.

Il sindaco Gianpaolo Nardi

La pubblicazione è stata presentata ieri alla presenza del Sottosegretario al Ministero della Difesa On. Angelo Tofalo e del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri.

Il calendario dell’Arma, pubblicato dal 1928, con un’unica interruzione dovuta al secondo conflitto mondiale, è diventato per l’Italia intera un oggetto di culto, con una tiratura che ormai da molti anni supera il milione di copie.