Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Padel: da oggi in vendita i biglietti per L’Italy Major in programma a Roma

A cura della redazione

Dal 17 al 23 giugno 2024, per il terzo anno consecutivo, Roma tornerà a essere la capitale mondiale del Padel. 

Lo splendido parco del Foro Italico ospiterà infatti il BNL Italy Major Premier Padel, uno dei quattro maggiori tornei padelistici al mondo con Doha, Parigi e Acapulco, punta di diamante del nuovo circuito Premier Padel – organizzato dalla Federazione Internazionale Padel – che, da quest’anno, raduna tutti i più grandi tornei internazionali di questa disciplina. 

A San Cesareo - Scopri di più

Dopo la storica edizione dello scorso anno, la prima nella prestigiosa formula combined con ben 134 match disputati in 9 giorni, la Città Eterna riabbraccerà dunque tutte le più grandi stelle – al maschile e al femminile – del panorama internazionale, pronte a risplendere nuovamente sul palcoscenico del Foro per offrire uno spettacolo ancora più entusiasmante e coinvolgente alle migliaia di appassionati.

Un torneo imperdibile che, ancora una volta, vedrà rinnovarsi il sodalizio tra la Federazione Italiana Tennis e Padel e il Gruppo BNL BNP Paribas, Title Sponsor dell’evento.

INFO BIGLIETTERIA – Da oggi sarà possibile acquistare i biglietti per assistere al BNL Italy Major Premier Padel direttamente sul sito di TicketOne: https://www.ticketone.it/ Per i tesserati della Federazione Italiana Tennis e Padel è previsto uno sconto del 20% sull’acquisto dei biglietti e uno sconto del 10% sull’acquisto dell’abbonamento. NUOVA CACCIA AL TITOLO – Nel 2023 è stato il duo spagnolo composto da Gemma Triay e Marta Ortega ad aggiudicarsi, per 63 36 75, il primo Major al femminile nella storia del circuito Premier Padel, al termine della combattutissima finale-derby contro le numero uno del mondo Ari Sanchez e Paula Josemaria. Al maschile, invece, il titolo è finito nelle ‘chirurgiche’ mani dell’argentino Agustin Tapia e dello spagnolo Arturo Coello vincenti, col punteggio di 75 76, su Paquito Navarro e Federico Chingotto.