Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Che cosa sono le Lane, il nuovo marchio De.Co. di San Cesareo


Per la prima volta il comune dei Monti Prenestini entra nel marchio di tutela dell’Anci Lazio

Sono stati presentati ieri presso WeGil a Roma i nuovi prodotti De.Co. della Regione Lazio, il marchio di tutela dell’Anci Lazio per la valorizzazione e tutela delle tipicità enogastronomiche locali.

Altri 24 comuni hanno aderito con le loro eccellenze agro alimentari, vere protagoniste della manifestazione, che saranno promosse e protette dal sistema delle Denominazioni Comunali di Origine ed entreranno nel circuito regionale. E tra queste figura per la prima volta anche il comune di San Cesareo con un’eccellenza conosciuta da tutti: le Lane.


LA STORIA


La Lana è una pasta fresca ed è il piatto tradizionale di San Cesareo. La sua origine risale alla fine dell’800 quando i contadini provenienti dai paesi limitrofi realizzarono un villaggio di capanne sul colle dei Marcelli. La sua ricetta storica, tramandata di generazione in generazione, viene realizzata con ingredienti semplici: farina di grano tenero macinata a pietra, uova, acqua e sale. Il composto viene lavorato a mano e steso sulla spianatoia con il mattarello; le sfoglie vengono poi messe ad asciugare su bastoni di legno sospesi. Una volta che la sfoglia è asciutta, viene arrotolata e si procede con il taglio che, nel rispetto della tradizione, deve avere una forma triangolare.

IL PRODOTTO


La Lana ha un colore nocciola intenso omogeneo e si contraddistingue per l’alta integrità dopo la cottura. L’elevata intensità olfattiva si caratterizza per le note di cereali, farina e uovo abbinate ad un leggero sentore tostato. Al gusto si presenta armonicamente dolce con una leggera nota salata. Buona la consistenza e l’elasticità.