Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Da “Pane del Principe” a “Pampepato” del popolo. Il forno Antichi Sapori di Cave, custode della ricetta originale


Il dolce natalizio tipico dei Monti Prenestini in questi giorni è sulla bocca di tutti. Ogni famiglia ha la sua ricetta, il suo ingrediente segreto.

Tra i vari dolci che affollano le tavole dei prenestini in questi giorni di festa, il Pampepato è sicuramente il più antico. Secondo la storia già ai tempi dei principi Colonna e Barberini, era usanza dei sudditi portare in dono questo dolce realizzato con noci, nocciole, mandorle, pinoli, canditi, uvetta, cioccolato, pepe, noce moscata, miele e farina. Era noto come il “Pane del Principe” ma ben presto divenne il dolce di tutti, ribattezzato “Pampepato” per via dell’abbondante pepe utilizzato nella preparazione.

Ancora oggi è abitudine preparare questo dolce in casa, seguendo l’antica ricetta tramadata di generazione in generazione, ma ogni famiglia ha il suo ingrediente segreto che rende il pampepato unico e speciale. Una preparazione piuttosto lunga e complessa che vede dapprima la tostatura della frutta secca, a seguire la cottura su fiamma con l’aggiunta di miele, cioccolato, uvetta, canditi, pepe, noce moscata e pochissima farina. Ci vogliono braccia forti per girare l’impasto, che si fa via via più colloso e che rischia di bruciare se non adeguatamente mescolato. Al termine della cottura su fiamma si versa il composto su un piano di lavoro e si formano dei panetti dalla forma a cupola. Una volta freddati si infornano, meglio se nel forno a legna che conferisce al dolce maggiore croccantezza.

Sul territorio dei Monti Prenestini sono pochi i forni che preparano il Pampepato come tradizione comanda, tra questi c’è “Antichi Sapori” di Cave. Qui dal 2007 oltre all’autentico pane di Cave, preparato con il lievito madre ricavato dalla fermentazione di acqua, farina di grano 100% italiano ed uva locale, si sfornano ogni giorno i migliori dolci tradizionali e nel periodo delle feste il rinomato Pampepato prenestino. Vestito a festa in un’elegante confezione regalo, il Panpepato di Antichi Sapori è anche un’ottima idea regalo.

Antichi Sapori è da sempre garanzia di qualità, tanto da aver ottenuto in questi anni vari riconoscimenti come il 1° posto tra i panifici di Roma e provincia al “Concorso per i migliori pani e prodotti da forno tradizionali” e il 3° posto a livello nazionale, e il 2° posto per la “Biscotteria dolce secca da forno” a livello di Roma e provincia.

CONTATTI

ANTICHI SAPORI di Agnetelli Daniele

Piazza Santa Croce, 7 Cave (Rm)

Tel. 06.958.10.85

Domenica aperto

Giovedì pomeriggio chiuso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: