Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

“Diritto al respiro”, comitati si riuniscono a Colonna per la tutela della salute

Respirare  aria pulita è un diritto da cui dipende la qualità della nostra vita fisica e mentale. Un diritto che va ribadito con forza e che chiede di essere tutelato”. Cosi il presidente di Aria Pulita  Stefano di Vittorio e il vicepresidente Riccardo Baldini  annunciano un evento di grande rilievo, che si terrà venerdì prossimo, 10 gennaio, a Colonna.

Tre deputati di differenti forze politiche –Ilaria Fontana del M5SBruno Astorre del PD Maria Spena di Forza Italia-, insieme al Sottosegretario all’Ambiente Roberto Morassut, con la partecipazione dei medici ambientali Ugo Corrieri e Laura Reali e al rappresentane regionale Marco Cacciatore, si confronteranno in una conferenza dal titolo “Diritto al Respiro“, in cui si discuterà degli effetti sulla salute dei cittadini, del vuoto normativo in essere circa l’inquinamento da cattivo odore e delle Proposte di Legge all’orizzonte in Regione e in ambito Nazionale.

L’ evento è organizzato da AAP – Associazione Aria Pulita – in prima linea con i suoi 600 iscritti contro le emissioni odorigene, che nei mesi scorsi hanno creato seri disagi tra Montecompatri  San Cesareo e Colonna nei Castelli Romani, a causa dell’attività di alcuni bitumifici (dove il NOE, a seguito delle denunce e degli esposti di cittadini e sindaci, ha effettuato lo scorso ottobre un sequestro di 44mila tonnellate di materiali sospetti!).

Le proposte di Legge che verranno presentate venerdì prossimo potrebbero segnare il punto di svolta nella vicenda colonnese, come in tutte quelle situazioni in cui le comunità mancano di strumenti legislativi utili a contrastare il fenomeno e a tutelare in modo adeguato la propria salute. Il tema va infatti ben oltre i confini locali e riguarda un’ampia fascia dell’area metropolitana di Roma, dove la presenza di inceneritori  piuttosto che di discariche o di insediamenti  industriali inquinanti, sta compromettendo nel tempo la salubrità dell’aria.

Hanno già confermato la propria presenza i comitati di Colleferro e di Rocca Cencia, ma tutti i comitati ambientali e  i cittadini sono invitati a partecipare.

??CONTINUA A RIMANERE INFORMATO: METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA??

7 Gennaio 2020
Il segreto per ritrovare un fisico tonico e in forma: i consigli di un personal trainer a Palestrina
7 Gennaio 2020
Cantine Il Moro, così un giovane di San Vito Romano segue le orme del nonno per produrre un vino “unico”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *