Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Furti e truffe, paura e psicosi a San Cesareo

Case svaligiate a qualsiasi ora del giorno, decine di denunce di furti nelle auto nei parcheggi pubblici, truffatori incalliti che si fingono gentili soccorritori e operatori Inps.

Sembra un lungo bollettino di “guerra” quello denunciato dai cittadini di San Cesareo sui gruppi di Facebook. Da settembre a oggi, si conta almeno un episodio al giorno tra furti, truffe e tentativi di rapine.

L’attenzione dei malviventi sul versante Casilino viene confermata anche dalle forze dell’ordine che hanno attenzionato l’area con serrati controlli.

Intanto i cittadini continuano a denunciare episodi in caserma e iin paese cresce la psicosi. Si arriva ad avere paura a riempire una bottiglia di acqua all’erogatore Acea del piazzale dell’ex Cotral, come a fare spesa nei supermercati e locali dell’area.

“La speranza è che qualcuno prima o poi li colga sul fatto – commenta una mamma – ma così non si può davvero vivere. Le istituzioni hanno il dovere di proteggerci”.

In foto uno degli ultimi episodi avvenuto nel parcheggio dell’Eurospin a San Cesareo dove una banda di ladri ha tentato nei giorni scorsi un assalto.