Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

La nuova chiesa di Valle Martella, un segnale di speranza nel quartiere di Zagarolo


Domenica prossima sarà consacrata la struttura costruita grazie all’8 per mille e alle offerte di tanti benefattori

È un’opera attesa da anni, che ha subito diversi ritardi e intoppi burocratici e che ora è pronta ad aprire finalmente i battenti. Stiamo parlando della nuova chiesa di Valle Martella, la prima realizzata dalla Diocesi di Palestrina grazie ai contributi dell’8 per mille e alle offerte di tanti benefattori. Il risultato è una struttura moderna con un centro parrocchiale e locali di accoglienza per giovani, che si inserisce in una delle aree con il tasso più alto di immigrati e disoccupati nel territorio dei Monti Prenestini.

La nuova chiesa, dedicata a Santa Maria Regina, sarà consacrata domenica prossima 15 dicembre dal S.E. il Vescovo Mauro Parmeggiani con una cerimonia alle ore 16 alla quale prenderanno parte diversi parroci della Diocesi.

“Quando giunsi a Palestrina quale Amministratore Apostolico nel luglio 2017 trovai questa chiesa appena iniziata – si legge in una nota del Vescovo. Costruire una chiesa per una Diocesi, per di più di modeste dimensioni come quella di Palestrina, è sempre un grande impegno. Tuttavia ora, anche se dovremo poi terminare qualche lavoro alle pertinenze e soprattutto reperire una parte di risorse economiche per completarne il pagamento reso possibile grazie al generoso contributo tratto dall’8 per mille dell’IRPEF concessoci dalla Conferenza Episcopale Italiana e da offerte di altri benefattori nonché dall’impegno diretto della Curia Vescovile, giunge al termine un’opera attesa da tanti anni e che sicuramente qualificherà non soltanto dal punto di vista religioso ma anche sociale la zona di Valle Martella. So bene che in quella domenica molte parrocchie saranno impegnate in vista delle imminenti festività natalizie ma invito veramente di cuore tutti a fare il possibile per vivere insieme questo momento di Chiesa che coinciderà con la domenica cosiddetta Gaudete: ossia gioite perché il Signore è vicino e per Valle Martella sarà vicino ponendo la “Sua” casa tra le case degli uomini”.

SEGUICI SU GOOGLE NEWS (CLICCA SULLA STELLA)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: