Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Monti Prenestini, un bando per lo sviluppo delle attività agricole e agrituristiche


Si vogliono mitigare gli impatti agricoli sull’ambiente e ridurre il conflitto tra le attività agricole e le esigenze di tutela degli habitat e delle specie

Il GAL “Terre di Pre.Gio.” comunica l’apertura del secondo ciclo di bando per le Aziende Agricole: Misura 19.2.1 6.4.1. L’Operazione intende sostenere investimenti materiali per la salvaguardia, il ripristino ed il miglioramento della biodiversità e del paesaggio valorizzando il territorio del G.A.L. “Terre di Pre.Gio.” in termini di pubblica utilità e permettendo il finanziamento di interventi accessori che non comportino rilevanti aumenti di valore economico o di redditività a vantaggio dei beneficiari. Si vogliono mitigare gli impatti agricoli sull’ambiente e ridurre il conflitto tra le attività agricole e le esigenze di tutela degli habitat e delle specie oltreché conservare lo spazio naturale favorendo il mantenimento o la ricostruzione di elementi del paesaggio rurale con valenza di corridoi ecologici.

La misura in oggetto è orientata verso investimenti volti alla salvaguardia, il ripristino ed il miglioramento della biodiversità e del paesaggio, valorizzando ed integrando, ove necessario, la dotazione territoriale attraverso realizzazione, ristrutturazione e miglioramento di sentieri e piazzole, opere di piccola ingegneria naturalistica e/o applicata alle tecniche rurali tradizionali di gestione ed irreggimentazione dei piccoli torrenti e corsi d’acqua, operazioni atte ad incoraggiare la frequentazione escursionistiche dell’area, aumentando la comodità, la piacevolezza estetica, la sicurezza dei tracciati.

Il contributo che ogni singolo agricoltore potrà ottenere va dai € 10.000,00 ai € 300.000,00 e prevede una quota di partecipazione a carico dell’agricoltore pari al 60% o al 40% della spesa ammissibile.

Possono fare richiesta di finanziamento ESCLUSIVAMENTE gli agricoltori attivi (o coadiuvanti familiari) che abbiano sede in uno dei seguenti comuni: Capranica Prenestina, Cave, Cerreto Laziale, Ciciliano, Genazzano, Gerano, Olevano Romano, Pisoniano, Sambuci, San Vito Romano e Saracinesco.

SCADENZA?
27 MARZO ore 23:59
(presentazione mediante sistema telematico SIAN).

28 Gennaio 2020
Palestrina, Zagarolo e Castel San Pietro uniti contro l’usura: aprono nuovi sportelli
28 Gennaio 2020
Lazio Ambiente, la lettera di Sanna: “Insieme con la Regione per evitare i licenziamenti”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *