Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Per stare a scuola bisogna essere vaccinati, la scadenza per farlo è il 31 ottobre.

In base alla legge Lorenzin attualmente in vigore l’ultima scadenza per gli scolari e studenti non vaccinati è il 31 ottobre.  E’ infatti quello , il termine ultimo entro il quale i dirigenti scolastici sono tenuti a comunicare alla Asl le classi con più di due minori non vaccinati. Lo ricorda con una nota l’AdnKronos salute.  Dopo, se non si è in regola scattano le multe previste per i genitori di studenti fra 6 e 16 anni. Questi ultimi – dopo essere stati convocati dalla Asl locale, incaricata di sollecitare la vaccinazione – se non hanno provveduto alle vaccinazioni rischiano multe da 100 a 500 euro. Non solo: il giudice oltre a poter disporre sanzioni, può prevedere anche l’affievolimento della responsabilità genitoriale del genitore che si rifiuta di far vaccinare il figlio.

“In questi casi – spiega all’Adnkronos Salute La legge Lorenzin impone a tutti i minori tra 0 e 16 anni vengano somministrati due gruppi di dieci vaccini: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus influenzae tipo b, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella. Sono esonerati dall’obbligo i bambini che sono stati già ‘vaccinati’ a seguito di malattia naturale, quando vi sia una certificazione in tal senso del medico curante o in caso di accertato pericolo per la salute in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate. Per i bambini da 0 a 6 anni, l’obbligo di legge è requisito necessario per l’ammissione alle scuole dell’infanzia, mentre per i bambini e gli adolescenti tra 6 e 16 anni non comporta l’esclusione della frequenza scolastica ma, appunto, sanzioni pecuniarie per i genitori inadempienti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: