Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Picchiavano e avevano precedenti: i quattro che hanno massacrato il povero Willy


Hanno tra i 22 e i 26 anni, due sono fratelli. La ricostruzione dell’omicidio. Oggi il lutto cittadino

Due di loro sono fratelli e praticano una disciplina sportiva da combattimento; gli altri due sono dei loro amici. Tutti sono ora accusati di omicidio preterintenzionale in concorso. Si chiamano Francesco Belleggia 21 anni, Mario Pincarelli 22 anni e dei fratelli Gabriele 24 anni e Marco Bianchi (26 anni). Sono loro ad aver massacrato il povero Willy, ragazzo di 21 anni, la notte di sabato al termine di una rissa per banali motivi.

Era intervenuto per difendere un suo compagno di scuola e, per questo affronto, e’ stato massacrato e ucciso dal gruppo rivale, composto da 4 giovani di eta’ compresa tra 22 e 26 anni. Questa la fine di Willy Monteiro, il 21enne picchiato a morte nella notte a Colleferro, vicino Roma. I 4, identificati e arrestati dai carabinieri della Compagnia di Colleferro, hanno tutti precedenti di polizia. In particolare due di questi sono stati coinvolti e indagati per lesioni e sono conosciuti ad Artena in quanto praticanti di sport da combattimento. In passato li avevano soprannominati anche come la banda di Artena.

Il dramma e’ avvenuto nella notte il largo Oberdan, nella cittadina dei Castelli Romani, dove il 21enne – originario di Paliano – era in compagnia di alcuni amici. Una serata come tante altre, se non fosse per la lite tra un suo compagno di scuola e il gruppo di 4 ragazzi, tutti originari di Artena.

colle martino

La questione, nata per futili motivi, sembrava finita li’. Ma successivamente i quattro per vendicarsi dell’affronto lo avrebbero aggredito e picchiato fino a ucciderlo. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, i militari dell’Arma. Willy e’ stato caricato in ambulanza e da li’ e’ partita una corsa verso l’ospedale. Il 21enne e’ morto nel tragitto a causa delle lesioni, provocate dai calci e pugni subiti. Sgomento a Colleferro per l’omicidio. “Siamo sconvolti, siamo una cittadina di persone per bene e non siamo abituati ad episodi di questo tipo. Infatti, dopo questa tragedia, si respira un’aria diversa in paese. La rissa, tra l’altro, era tra ragazzi provenienti da Artena e da Paliano. Non c’erano giovani di Colleferro. Nessuno pero’ vuole strumentalizzare un dramma di questo tipo”. Ha spiegato all’AGI Pierluigi Sanna, sindaco di Colleferro, a poche ore dai fatti. 

SEGUI MONTI PRENESTINI BASTA METTERE MI PIACE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: