Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Pioggia di fondi dal Ministero dell’Interno: premiati i progetti di Cave, Gallicano e Valmontone


Gallicano nel Lazio si vede riconoscere 2,49 milioni di euro per un intervento, Valmontone 2,5 milioni di euro per tre interventi e Cave porta a casa 1,66 milioni. Richieste di contributi anche da Capranica, Castel San Pietro, Rocca di Cave e Olevano Romano

Sono diversi i progetti premiati ai Monti Prenestini dal Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza del territorio. Gallicano nel Lazio si vede riconoscere 2,49 milioni di euro per un intervento, Valmontone 2,5 milioni di euro per tre interventi e Cave porta a casa 1,66 milioni grazie ai quali realizzerà due opere importanti.

“È stato un grandissimo lavoro di squadra, silenzioso ma testardo, ci abbiamo creduto sempre – commenta l’assessore di Gallicano nel Lazio Riccardo Ferraresi. Mi corre l’obbligo di ringraziare, oltre al gruppo, l’ufficio tecnico e l’area finanziaria per il supporto essenziale e competente. Senza il loro lavoro le nostre idee non potranno mai diventare realtà. Non scordiamolo mai”.

A Gallicano i fondi stanziati serviranno a riqualificare viale Diaz, snodo fondamentale per l’intera viabilità locale.

A Valmontone in particolare sono stati stanziati 970 mila euro per via Ariana, 729 mila euro per Colle Sant’Upica I lotto e 800 mila euro per Colle Sant’Upica II lotto per i quali entro 180 giorni saranno pubblicati i bandi di gara. “Si tratta di interventi che, vale la pena ricordarlo, in Consiglio comunale hanno registrato il voto contrario della minoranza commenta il sindaco Latini – perché, secondo loro, si trattava di semplici sogni nel cassetto”.

Soddisfatto anche il primo cittadino di Cave Angelo Lupi. “È un premio al lavoro di squadra e a una programmazione attenta sul nostro territorio – commenta il sindaco. Grazie a questi fondi interverremo nel centro storico con un opera di riqualificazioine già avviata in questi anni che ha portato sicuramente nuovo lustro al nostro borgo. Inoltre – aggiunge Lupi – interverremo nella zona del Potano dove abbiamo previsto una serie di interventi di messa in sicurezza e riqualificazione della viabilità ordinaria”.

Ammessi al finanziamento (per ora non erogato) anche Castel San Pietro Romano per 609mila euro e 382mila euro per località Valenza, Capranica Prenestina (320,450 e 200mila euro), Rocca di Cave (350,350 e 200mila euro), Olevano Romano (978mila euro) e Colleferro (700, 900, 500 e 400mila euro).

Si tratta di contributi per investimenti relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio. Tra questi sono incluse anche le opere per l’efficientamento energetico degli edifici. Lo stanziamento per la realizzazione di questi obiettivi ammonta a 8,75 miliardi di euro: 350 milioni di euro per l’anno 2021, di 450 milioni di euro per l’anno 2022, di 550 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2025, di 700 milioni di euro per l’anno 2026, di 750 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2027 al 2031, di 800 milioni di euro annui per ciascuno degli anni 2032 e 2033 e di 300 milioni di euro per l’anno 2034. Non si tratta di una misura completamente nuova, ma dell’incremento delle risorse già previste con la Legge di Bilancio 2019 per inserire gli interventi di efficientamento energetico.

??CONTINUA A RIMANERE INFORMATO: METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA??


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: