Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Rifiuti Roma, 18 mesi per allestire la nuova discarica. Si sceglie tra cinque siti, uno è vicino a Guidonia


Nessun dubbio dalla Regione. “Colleferro chiuderà il 15 gennaio”

Serviranno tra i 12 e i 18 mesi, a quanto si apprende, per individuare ed allestire il sito della nuova discarica di servizio nel territorio comunale di Roma concordata oggi tra Campidoglio e Regione Lazio. Il limite massimo fissato nel corso della riunione sarebbe di 24 mesi, 2 anni, ma le parti contano di chiudere la pratica entro un anno e mezzo, quando in Campidoglio presumibilmente sara’ iniziata una nuova consiliatura in seguito alle elezioni in programma a meta’ del 2021. La scelta del sito spettera’ al Comune tra le 5 aree bianche individuate dalla Citta’ Metropolitana di Roma: 3 nel Municipio XI – non distante da dove per quasi 50 anni ha operato la maxi discarica di Malagrotta – una nel Municipio XIV
nelle cave di Tragliatella e una nel Municipio IV a ridosso del confine con il Comune di Guidonia.

“L’accordo c’e’, tutti i punti dell’ordinanza sono stati rispettati, c’e’ l’impegno di Roma Capitale a indicare la discarica di servizio che serve a Roma e c’e’ l’impegno della Regione a sostenere il Comune in una fase transitoria affinche’ si abbiano meno disagi possibili in citta’.
Con senso di responsabilita’ compiamo una svolta”. Lo ha detto l’assessore regionale ai Rifiuti, Massimiliano Valeriani, a margine dell’incontro sulla individuazione di una nuova discarica per Roma avvenuto in Campidoglio con tecnici e il capogruppo 5S, Giuliano Pacetti.


“Visto che c’e’ un accordo si ee’ poi deciso di avviare un’azione congiunta col Governo per chiedere una mano per dotare Roma e il sistema regionale di un sostegno di carattere normativo che supporti questo sforzo”, ha proseguito Valeriani facendo riferimento alle richieste di semplificazioni normative per arrivare all’autorizzazione della discarica.
L’impianto di smaltimento non sara’ pronto prima di un anno e mezzo come minimo, nel frattempo “c’e’ un mix di soluzioni temporanee: ci sono gli impianti esistenti, la possibilita’ di attivare collaborazioni con altre regioni e una gara per inviare i rifiuti all’estero”. Confermato che il 15 gennaio la discarica di Colleferro chiudera’.
Poi, sempre con il nuovo anno “dopo il bilancio- ha concluso Valeriani- il Consiglio avviera’ la discussione sul piano rifiuti”.

??CONTINUA A RIMANERE INFORMATO: METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA??