Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Not Found"]

San Cesareo, Elisia Fabriziani: “Come sono diventata campionessa del Mondo a Riesa”

San Cesareo, Elisia Fabriziani: “Come sono diventata campionessa del Mondo a Riesa”


Nel 2017 a 15 anni ha vinto il Campionato Mondiale IDO di Tap Dance, nel 2015 invece è diventata campionessa europea nella stessa specialità

Il campionato del Mondo di Tap Dance che si è appena concluso, oltre ai due bronzi conquistati nella categorie Junior e Adult da Nicholas Pellini e Francesco Gallicchio, consegna all’Italia della danza sportiva la medaglia d’oro a Elisa Fabriziani che sul dancefloor di Riesa è stata eletta neo campionessa del mondo della Battle of the feet di Tap Dance.

È stata una finale che ha visto competere fra loro l’atleta italiana della Full DanCe di San Cesareo e quella croata. Il round si è giocato tutto sul ritmo e sulla musicalità dei passi.

Elisa con questo risultato va ad arricchire ulteriormente la sua ranking internazionale e la sua classifica personale. Nel 2017 a 15 anni ha vinto il Campionato Mondiale IDO di Tap Dance, nel 2015 invece è diventata campionessa europea nella stessa specialità.

«Sono felicissima, è stato un risultato bellissimo – ha dichiarato Elisa Fabriziani. La finale è stata molto intensa e combattuta soprattutto per la bravura e la determinazione della mia avversaria che ha dato tutto in gara e mi ha necessariamente stimolato ad oltre e a fare meglio rispetto a lei. Aver raggiunto questo ulteriore traguardo sportivo – ha concluso –  mi rende davvero fiera sia da un punto di vista personale sia per il movimento sportivo che ho l’onore di rappresentare all’estero».

«Elisa è stata bravissima, nella sua finale ha dimostrato ancora una volta la sua grande preparazione tecnica e il suo agonismo – ha dichiarato il presidente della FIDS, Michele Barbone  capacità che la hanno sempre contraddistinta in ogni competizione sia nazionale sia internazionale rendendola una delle atlete più titolate nella sua specialità. Complimenti di tutto cuore».    

👇👇CONTINUA A RIMANERE INFORMATO: METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA👇👇

6 Dicembre 2019
Festa grande a Colonna in onore del patrono: dopo il sisma riapre la chiesa di San Nicola di Bari
6 Dicembre 2019
Quando Nilde Iotti visitò Palestrina – Il ricordo

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *