Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Un guasto a Labico manda in tilt l’alta velocità: giornata di disagi

Forti ritardi e disagi, nelle prime ore di giovedì 31, sulla linea ferroviaria Tav Roma-Napoli per un guasto. Un’altra mattinata difficile per i collegamenti superveloci sulla tratta che collega la Capitale con il capoluogo campano, anche se a partire dalle 10. 30 la situazione si sta lentamente normalizzando.

Tutto è avvenuto per un guasto verificatosi intorno alle 5,10 sugli impianti di circolazione a al posto di manovra di San Giovanni, che ha mandato in tilt i collegamenti. I ritardi, registrati in un primo momento fino a sessanta minuti, sono poi saliti a un’ora e mezzo. La circolazione è rimasta rallentata per alcune ore e dopo le 9, come si è appreso da Rete Ferroviaria Italiana, si era ancora alle prese con il tentativo di ripristino della linea.

Lungo e complesso l’intervento dei tecnici di Rfi per ripristinare la piena efficienza del servizio e la regolarità dei collegamenti tra Roma e Napoli. L’azienda ferroviaria è stata costretta a deviare i treni su percorsi alternativi. Nel pomeriggio di mercoledì 30 c’era stato un altro guasto, stavolta per un inconveniente tecnico a un treno passeggeri, sempre sulla Tav Roma-Napoli. Il convoglio era rimasto fermo tra Salone e Labico, causando ritardi fra dieci e trenta minuti. Disagi anche sulla Roma-Fiumicino E nelle prime ore di giovedì 31 un altro inconveniente tecnico si è registrato sulla Roma-Fiumicino. I collegamenti sono rimasti rallentati per oltre due ore, con ritardi fino a sessanta minuti. Dodici, in questo caso, i treni cancellati e quindici quelli limitati nel percorso.

31 Ottobre 2019
“Innamorati di Gesù e della Madonna”, soppressa l’associazione attiva anche ai Monti Prenestini
31 Ottobre 2019
SPORT – Basket Palestrina, torna il grande “classico”

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *