Un viaggio continuo alla ricerca delle radici di una terra, dei suoi valori e delle sue intime connessioni.

Zagarolo, una Rsa pubblica e una casa “rifugio” per le donne: passi avanti nei servizi assistenziali


Strutture rivalorizzate e nuovi servizi. Emanuela Panzironi: “Zagarolo è sempre stata una Città accogliente, solidale e ai primi posti per attività e iniziative legate al sociale e alla salute”

Sorgerà nell’ex presidio ospedaliero in San Giovanni Battista, davanti la Casa della Salute, in pieno centro storico, la nuova RSA di Zagarolo.

40 posti letto, oltre 1.000 metri quadri di superficie complessiva, distribuiti su sei piani: questi i numeri della struttura di proprietà dell’ASL Roma 5.

“Circa quattro anni fa inauguravamo la Casa della Salute, oggi la bella notizia che già era nell’aria da un po’ di tempo della prossima inaugurazione dell’RSA – spiega il Vicesindaco di Zagarolo, Emanuela Panzironi. – Investire a Zagarolo significa dare la possibilità al territorio di usufruire di servizi importanti, soprattutto se parliamo di salute e di servizi assistenziali. Starà alla prossima Amministrazione comunale di Zagarolo riuscire a creare sinergia tra i servizi sociali seguiti dal Comune, l’associazionismo e le scuole. Sarà importante anche trovare il giusto collegamento tra l’RSA e la futura “Casa Rifugio per le donne vittime di violenza” che sorgerà a Valle Martella. Perché Zagarolo è sempre stata una Città accogliente, solidale e ai primi posti per attività e iniziative legate al sociale e alla salute”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: