Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer vitae adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget ut, dolor. Aenean massa. Cum sociis pretium qui asem. Nulla consequat massa quis.

Post più letti

Iscriviti alla newsletter
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Zingaretti a Cave per la visita del camper dei vaccini


Prima tappa nei Monti Prenestini. Presenti sindaco e presidente

Questa mattina, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha visitato il Camper operativo per le somministrazioni dei vaccini anticovid a Cave, in provincia di Roma. 

Erano presenti il Direttore Generale della ASL Roma 5 Giorgio Giulio Santonocito e il Sindaco di Cave, Angelo Lupi.

Nel Lazio sono circa 30 i camper che da fine giugno stanno girando per tutto il territorio, in particolare nelle località montane e, considerata la stagione estiva, in quelle balneari. L’obiettivo dell’iniziativa, promossa dalla Regione Lazio, è quello di raggiungere e coinvolgere nella campagna vaccinale tutti coloro che, spesso per difficoltà oggettive, sono rimasti fuori dalle vaccinazioni.

L’amministrazione ha già sperimentato questa modalità, con la comunità sikh del sud pontino, registrando il tutto esaurito in poche ore.

Con oltre 5,9 milioni di dosi somministrate, il Lazio è la prima regione ad aver superato il numero di dosi somministrate rispetto agli abitanti residenti. Il Lazio è anche la prima regione per vaccinati tra gli over 80 con oltre il 93% degli anziani che hanno già completato il percorso vaccinale, ma restano circa 15mila (sugli oltre 410mila residenti) che non hanno ricevuto nessuna dose di vaccino.

L’iniziativa dei camper si integra con l’azione fondamentale dei medici di medicina generale, delle farmacie e di altre iniziative che la Regione sta intraprendendo per promuovere attivamente la vaccinazione nei territori: sono 500mila le somministrazioni già effettuate dai medici di medicina generale e oltre 60 mila somministrazioni nelle farmacie. A questo si aggiungono la campagna open night, rivolta alle persone che non sono iscritte al sistema sanitario regionale. Il primo esperimento è stato quello dell’ospedale Santo Spirito, con la vaccinazione di circa cento persone. Inoltre, per raggiungere le persone più difficili da trovare, Asl Roma 3 e Comunità di Sant’Egidio hanno aperto un Hub vaccinale a Ostia, rivolto a soggetti fragili, tossicodipendenti, senza fissa dimora, stranieri in attesa di autorizzazione e clochard e persone che fanno capo a centri sociali di Idroscalo, Infernetto e Acilia.

13 Luglio 2021
Labico, dipendente pubblico sorpreso con la cocaina
13 Luglio 2021
Palestrina, per tre giorni il Borgo si veste a festa

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *